HEART

Cuore0278m

Un progetto realizzato con mia sorella Federica, lei aveva letto un libro e io avevo fatto un sogno.

L’opera vuole denunciare alla società ciò che da sempre accade e che troppo spesso viene taciuto: la violenza sulle donne.

Abbiamo scelto la Matriosca come portavoce femminile; le abbiamo messo un grosso cuore rosso nel petto per raffigurare la grandezza del suo animo, poi l’abbiamo incoronata con un rovo di spine a simboleggiare l’enorme carico di abusi e discriminazioni che ancora le donne in tutto il mondo subiscono.

Con il nostro “oggetto” vogliamo far riflettere sulla capacità di perdono e accoglienza che, specialmente le donne, sanno incarnare con tanto coraggio e sensibilità.

Questa donna-simbolo non è sola però, attorno a lei ci sono dei “semi”, che da lei dipendono e che da lei si dipartono.

Sono piccole matrioske dorate.

Preziose in quanto sementi che danno inizio a nuova vita. Sono i suoi sogni, le sue aspettative, i desideri e le speranze che ognuna di noi ha.

+ PIANTE – H2o

DSCN1573

FESTIVAL DELLA BIODIVERSITà 2013

Parco Nord Milano e la settima edizione del Festival della Biodiversità, una grande rassegna nazionale sui temi della natura e della sostenibilità.

Realizzazione di una installazione partecipata con il pubblico sull’uso consapevole dell’acqua per la realizzazione di giardini.
In contenitori circolari realizzeremo dei mini giardini che rappresentano le piantumazioni “tradizionali” che possiamo vedere in giardini privati, rotonde spartitraffico, verde pubblico… a ogni giardino verrà abbinato un contenitore che conterrà acqua. A questi giardini tradizionali verranno contrapposti altri mini giardini realizzati con piante a basso consumo d’acqua, anche questi saranno accompagnati da contenitori con acqua.
Il risultato formale ricorda le opere coloratissime di Yayoi Kusama, qui ogni cerchio di colore rappresenta la natura progettata dall’uomo e quanta acqua deve essere utilizzata per mantenerla viva per un anno solare.
Il pubblico potrà immediatamente accorgersi di quanta energia dobbiamo spendere, del consumo spropositato d’acqua che comporta la scelta di alcune essenze arboree.
L’installazione sarà accompagnata da didascalie delle piante utilizzate e da cartelloni che evidenziano i possibili risparmi con suggerimenti pratici.
Simone Sirtori, artista e flore design, ci coinvolgerà in una chiacchierata sulla progettazione di giardini a basso consumo d’acqua.